Addio Giuseppe Vecchio

Non mi sembra ancora possibile che Giuseppe Vecchio se ne sia andato così, in un pomeriggio di maggio, forse perchè, nonostante avesse tanti problemi di salute, tra i quali anche la Malattia di Parkinson, l’ho sempre visto aggrapparsi alla vita dedicandosi alle sue passioni. Gli piaceva scattare foto a New York, scriveva articoli per un giornale ed aveva pubblicato diversi libri, alcuni dei quali avevano ricevuto un premio. Poi aveva scoperto la pittura e dipingeva tantissime tele riempiendole di colori allegri e vivaci. Era un tipo un pò bizzarro, un pò come tutti gli artisti e durante la pandemia, per alcuni mesi è stato anche Presidente di Parkinson Parthenope. Quelli che lo hanno conosciuto lo ricordano con affetto

Addio Giuseppe, riposa in pace

Chi volesse dargli l’ultimo saluto può andare a Caggiano, il suo paese natale in provincia di Salerno, dove martedì 24 maggio alle ore 10:30 nella Chiesa di S. Salvatore sarà celebrato il suo funerale.

Marina Agrillo

Condividi sui Social

1 commento su “Addio Giuseppe Vecchio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.