Dall’altra parte | 2+2=?

Drammaturgia e regia di Emanuele D’Errico

Con Emanuele D’Errico, Dario Rea, Francesco Roccasecca
Voce Clara Bocchino

Ho accettato con curiosità, l’invito da parte della Compagnia Teatrale Putèca Celidònia e venerdi 18 marzo alle ore 20 ero fuori al teatro insieme ad un gruppetto di nostri soci, per assistere allo spettacolo “Dall’altra parte | 2+2=?”

Non ricordavo più come fosse stare a teatro ma appena mi sono ritrovata nella Sala Assoli, con le luci fioche, col palco così vicino, mi sono sentita risucchiata dalla scena. Ed è’ stata una bella sensazione stare a teatro ed osservare gli attori recitare in maniera così intesa, sapevano esprimere le emozioni attraverso i loro corpi. Tant’è che mi sono ritrovata anch’io a fare quell’immaginario viaggio nell’utero materno, ragionavo insieme ai tre protagonisti, seguivo le loro riflessioni, anch’ìo cercavo risposte.

E poi c’era quella parola che mi frullava nella testa, perché parlavano di “neuroni”? Attraverso gare complesse dimostravano che l’intelligenza si misura in base alla quantità di neuroni presenti nel cervello. Ma, man mano che passava il tempo, si rendevano conto che la perdita neuronale incideva solo sulle loro abilità di ragionamento, ma nulla poteva sui sentimenti, anzi le emozioni erano addirittura amplificate.

Non posso che fare i miei complimenti ai tre giovani attori Emanuele, Dario e Francesco che, insieme a tutti gli altri componenti della Compagnia Teatrale Putèca Celidònia, hanno messo in scena e affrontato molti temi estremamente importanti soprattutto in questo periodo, come l’amicizia e la fratellanza,  lasciando a noi il compito di rispondere all’unico quesito a cui non si riesce a dare risposta: perché non scegliamo di essere felici?

Marina Agrillo
Vice Presidente di Parkinson Parthenope

CHI SIAMO | Putéca Celidònia (putecacelidonia.it), Putéca Celidònia | Facebook

Condividi sui Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.